articolo pubblicato | open access
Sottoposto a Peer review

Confisca urbanistica senza condanna e prescrizione del reato: interrogativi sui rimedi processuali azionabili, dopo che la Grande Camera ha delineato un “equilibrio” possibile

Gianrico Ranaldi

Archivio Penale
© dell'autore 2018
Ricevuto: 25 settembre 2018 | Accettato: 01 ottobre 2018 | Pubblicato: 03 ottobre 2018


L’intero articolo è disponibile


Riassunto

La decisione della Grande Camera della Corte EDU -in tema di confisca urbanistica senza condanna e prescrizione del reato- ha imposto il tentativo di individuare i rimedi processuali azionabili per dare esecuzione all’obbligo conformativo che incombe sul giudice nazionale. In proposito, il “percorso” diverge a seconda che si sia definito -ovvero sia ancora pendente- il procedimento nel cui ambito si è realizzata la violazione ritenuta dalla Grande Camera.

 

The decision of the Grand Chamber of the European Court of human rights, concerning confiscation without convinction and statute of limitations, imposed an attempt to identify the procedural remedies operable for the purpose of giving effect to the obbligation conformative of the national judge. In this respect the path diverges depending on whether the proceeding -in which it made violation considered by the Grand Chamber- is pending or concluded.


Percorso di valutazione

Peer reviewed. Certificazione della qualità


L’intero articolo è disponibile