articolo pubblicato | open access
Sottoposto a Peer review

Effetti della revoca della sospensione del processo con messa alla prova

Anna Maria Siagura

Archivio Penale
© dell'autore 2019
Ricevuto: 28 dicembre 2018 | Accettato: 11 gennaio 2019 | Pubblicato: 14 gennaio 2019


L’intero articolo è disponibile


Riassunto

L’articolo prende le mosse da una pronuncia di merito che esclude l’opzionabilità di un rito premiale a seguito della revoca della sospensione del procedimento con messa alla prova. Le ragioni a sostegno di questa tesi, nel ribadire l'inclusione di tale itinerario nel novero dei riti speciali alternativi al giudizio, si fondano sul connotato evidentemente premiale dello schema introdotto con la l. n. 67 de 28 aprile 2014, che ha esteso la probation processuale anche al processo penale per maggiorenni, che appare disatteso dal verificarsi di una delle condizione previste dall'art. 168-quater c.p. In questa ipotesi, a prescindere dalla automaticità o meno della revoca del beneficio, la concessione di un'ulteriore via alternativa determinerebbe un vantaggio eccessivo e ingiustificato all'imputato 'negligente', a tutto svantaggio dei diritti della vittima di reato.

 

The article begins with a ruling that excludes the option of an award ceremony following the revocation of the suspension of the trial procedure. The reasons supporting this thesis, in reiterating the inclusion of this itinerary in the ranks of special rituals alternative to judgment, are based on the evidently rewarding connotation of the scheme introduced with l. n. 67 of 28 April 2014, which extended the trial probation also to the criminal trial for adults, which appears to be disregarded by the occurrence of one of the conditions provided for by art. 168 quater c.p. In this hypothesis, regardless of the automaticity or otherwise of the revocation of the benefit, the granting of an alternative alternative route would result in an excessive and unjustified advantage to the 'negligent' accused, to all disadvantage of the rights of the victim of crime.


Percorso di valutazione

Peer reviewed. Certificazione della qualità


L’intero articolo è disponibile