articolo pubblicato | articolo in abbonamento
Sottoposto a Peer review

Il captatore informatico nella “Riforma Orlando”: alcune riflessioni informatico-giuridiche

Giovanni Ziccardi

Archivio Penale
© dell'autore 2018
Ricevuto: 18 maggio 2018 | Accettato: 25 maggio 2018 | Pubblicato: 30 maggio 2018


L'intero articolo è disponibile per gli abbonati


Riassunto

Il tema del captatore informatico è al centro del dibattito politico e istituzionale di questi ultimi anni. Da tempo se ne invocava un'introduzione formalizzata nel Codice, e ciò è avvenuto con la recente "Riforma Orlando". Il tema solleva sia questioni processuali, sia questioni informatico-giuridiche. In questo Articolo si illustrano le strette connessioni tra l'aspetto processuale e l'aspetto tecnologico, osservazioni necessarie per comprendere a fondo tutte le questioni sottese a questo delicatissimo tema.

 

The theme of hacking tools used by Law Enforcement is at the center of the political and institutional debate in recent years. It was invoked a provision formalized in the Italian Procedural Code, and this happened with the recent “Riforma Orlando”. The topic raises both procedural and legal informatics issues. This Article illustrates the close connections between the procedural and the technological aspect: statements necessary to fully understand all the issues underlying this very delicate topic.


Percorso di valutazione

Peer reviewed. Certificazione della qualità


L'intero articolo è disponibile per gli abbonati