articolo pubblicato | open access
Sottoposto a Peer review

Il divenire dei giudici tra diritto convenzionale e diritto nazionale

Andreana Esposito

Archivio Penale
© dell'autore 2018
Ricevuto: 14 novembre 2018 | Accettato: 29 novembre 2018 | Pubblicato: 30 novembre 2018


L’intero articolo è disponibile


Riassunto

Con lo scopo di fornire gli elementi utili per sperimentare alcune possibili strategie di costruzione della realtà giudiziaria, l’A. individua nei giudici, quello europeo e quello nazionale i principali artefici di una scrittura corale del diritto. Analogamente a quanto accade in altri spazi del diritto, oggi sempre più reticolare e non ordinato, a loro spetta il compito di combinare i momenti “interpretativi” che si realizzano intorno ai differenti “nodi” della rete giuridica quale si sviluppa all’ombra della Convenzione. Si tratta di una partita da giocare sul piano dell’interpretazione e degli argomenti, non portando il continuare a ragionare delle fonti a soluzioni pratiche o a sciogliere problemi che derivano dal combinarsi dei diversi piani

 

With the purpose of providing useful elements to experiment with some possible strategies of construction of the judicial reality, the A. It identifies in the judges, the European one and the national one the principal architects of a choral writing of the law. Similar to what happens in other areas of law, today more and more reticular and unordered, they have the task of combining the "interpretative" moments that are carried out around the different "knots" of the legal network as it develops in the shadow of Convention. It is a game to be played in the interpretation and arguments, not bringing the continue to reason sources to practical solutions or to dissolve problems that arise from the combination of different plans.


Percorso di valutazione

Peer reviewed. Certificazione della qualità


L’intero articolo è disponibile