articolo pubblicato | open access
Sottoposto a Peer review

La prima volta dell’ordine europeo di indagine penale dinanzi alla Corte di giustizia UE: strumento nuovo, approccio di sempre

Gianluca Borgia

Archivio Penale
© dell'autore 2020
Ricevuto: 14 aprile 2020 | Accettato: 20 aprile 2020 | Pubblicato: 21 aprile 2020


L’intero articolo è disponibile


Riassunto

Il contributo analizza la prima pronuncia resa dalla Corte di giustizia in tema di ordine europeo di indagine con l’intento di mettere a fuoco le reali motivazioni che hanno indotto i giudici di Lussemburgo ad adottare una decisone che non pare assicurare i diritti fondamentali, nonché di considerare, alla luce della disciplina interna di trasposizione, le chance  di cui dispongono le persone coinvolte nella procedura di cooperazione per scongiurare che si realizzi una violazione di tali diritti.


 The first time for the European Investigation Order in front of the Court of Justice of the European Unionnew tool, same approach as always


 

 

The written analyses the first Court of Justice of the European Union’s judgment on the European Investigation Order. The aim is, on one hand, to identify the real reason hidden behind a decision that could undermine the fundamental rights and, on the other hand, to consider, in the light of the Italian legislation, the guarantees recognised to the involved persons.


Percorso di valutazione

Peer reviewed. Certificazione della qualità


L’intero articolo è disponibile