articolo pubblicato | articolo in abbonamento
Sottoposto a Peer review

La progressiva trasfigurazione del ne bis in idem

Alfredo Gaito

Archivio Penale
© dell'autore 2019
Ricevuto: 12 marzo 2019 | Accettato: 16 marzo 2019 | Pubblicato: 17 marzo 2019


L'intero articolo è disponibile per gli abbonati


Riassunto

Lo scritto esamina il rapporto tra giudice italiano e giudice sovranazionale, evidenziandone le problematicità soprattutto in considerazione delle diverse visioni in tema di ne bi in dem. Dopo l’analisi degli approdi europei, ispirati alla garanzia di non infliggere una seconda pena a chi ha già pagato, si evidenzia come la giurisprudenza nazionale non abbia ancora applicato i princìpi provenienti dall’Europa.

 

The paper examines the relationship between the Italian judge and the supranational judge, highlighting the problems above all in consideration of the different visions on the subject of ne bi in dem. After the analysis of the European landings, inspired by the guarantee of not inflicting a second sentence on those who have already paid, it is evident that the national jurisprudence has not yet applied the principles coming from Europe.


Percorso di valutazione

Peer reviewed. Certificazione della qualità


L'intero articolo è disponibile per gli abbonati