articolo pubblicato | articolo in abbonamento
Sottoposto a Peer review

Le vicende dell’incandidabilità nella dialettica tra garanzie costituzionali: distingue frequenter

Benedetta Galgani

Archivio Penale pp. 36-50
DOI 10.12871/97888674131574 | © Pisa University Press 2016
Pubblicato: 20 aprile 2014


L'intero articolo è disponibile per gli abbonati


Riassunto

Nel tentativo di razionalizzare e di ricondurre ad unità la frammentaria disciplina delle cause di incandidabilità alle cariche elettive locali e regionali sono noti i termini del “contendere”, e noti gli interrogativi: qual è lo spatium temporis entro il quale può legittimamente esplicare i suoi effetti l’istituto disegnato dagli artt. 1 e 3 d.lgs. n. 235 del 2012? E, ancora: quali sono i poteri di cui possono ritenersi (altrettanto) legittimamente investite le Giunte parlamentari nelle vicende applicative della nuova causa ostativa, laddove questa intervenga a mandato elettorale in corso? Nello sforzo inteso ad offrire una definizione contenutistica (e, dunque, un discrimen per una differenziazione davvero apprezzabile) delle figure dell’ineleggibilità, dell’incompatibilità e dell’incandidabilità ciò che ai fini del dibattito preme valorizzare in via preliminare (ed esclusiva), è la circostanza per cui tutte e tre le tipologie di limitazione al diritto di accesso e/o di mantenimento delle cariche elettive sono riconducibili – in apicibus – alla volontà di tutelare valori fondamentali quali, tra gli altri, la libera formazione della volontà dell’elettore, il libero esercizio del mandato elettorale, l’imparzialità e il buon andamento delle amministrazioni pubbliche, la salvaguardia dell’ordine e della sicurezza pubblica.


Sommario

1. Il background costituzionale dell’incandidabilità alla carica di membro del Parlamento nazionale. - 2. La versione offerta dal decreto legislativo del 2012. - 3. La violazione del divieto di retroattività penale, anche alla luce della giurisprudenza della Corte Edu: misunderstanding. - 4. Il ruolo della Giunta delle elezioni nella verifica dei poteri.

Percorso di valutazione

Peer reviewed. Certificazione della qualità


L'intero articolo è disponibile per gli abbonati