articolo pubblicato | articolo in abbonamento
Sottoposto a Peer review

Limiti penalistici alla libertà di espressione: il caso del negazionismo del genocidio armeno

Carmelo Leotta

Archivio Penale pp. 221-238
DOI 10.12871/978886741660815 | © Pisa University Press 2016
Pubblicato: 01 maggio 2016


L'intero articolo è disponibile per gli abbonati


Riassunto

L’Autore ha commentato la sentenza della Grande camera in tema di libertà d’espressione. Ne ha sottolineato l’assoluta importanza in una società democratica, e in maniera assai precisa ha riportato il caso in cui anche le vittime di un genocidio devono essere tutelateda questo diritto, contro affermazioni negazioniste che offendono la dignità. Da ultimo lo scritto ribadisce l’attenzione nei confronti del rispetto della vita privata e familiare.


Percorso di valutazione

Peer reviewed. Certificazione della qualità


L'intero articolo è disponibile per gli abbonati