articolo pubblicato | articolo in abbonamento
Sottoposto a Peer review

Quali confini per la pubblicità delle udienze?

Alessia Muscella

Archivio Penale pp. 538-559
DOI 10.12871/9788674101949 | © Pisa University Press 2017
Ricevuto: 19 maggio 2017 | Accettato: 22 maggio 2017 | Pubblicato: 23 maggio 2017


L'intero articolo è disponibile per gli abbonati


Riassunto

Il presente saggio si propone di analizzare il tema relativo alla pubblicità delle udienze. Dapprima, l’autore effettua un inquadramento del principio alla luce del contesto sovranazionale e della disciplina prevista dall’ordinamento interno, giungendo successivamente ad esaminare le principali questioni controverse in riferimento al suddetto principio, evidenziandone sia gli aspetti di criticità che le conseguenze pratiche.


This essay aims at analysing the topic concerning the public hearing. At first, the Author makes an overview of the principle in the light of the supranational context and the legal framework provided for by domestic law, coming successively to examine the main controversial issues with reference to the above-mentioned principle, highlighting both the critical aspects and the practical consequences.

 


Sommario

1. Qualche accenno al contesto sovranazionale. - 2. Il rilievo costituzionale del principio di pubblicità delle udienze. - 3. La disciplina codicistica. - 3.1. La regola generale e le deroghe contemplate per tabulas. - 3.2. I procedimenti in camera di consiglio. - 4. La controversa questione relativa al diritto dell’imputato ristretto fuori sede di richiedere ed ottenere di partecipare all’udienza camerale. - 5. Il legittimo impedimento del difensore. - 6. La richiesta di udienza pubblica. - 7. Riflessi pratici della pubblicità delle udienze: aspetti di criticità.

Percorso di valutazione

Peer reviewed. Certificazione della qualità


L'intero articolo è disponibile per gli abbonati