articolo pubblicato | articolo in abbonamento
Sottoposto a Peer review

Recensione a G. Gullotta, E.M. Tuosto, Il volto nell’investigazione e nel processo, Milano, Giuffré, 2017

Federico Gaito

Archivio Penale pp. 385-386
DOI 10.12871/978886741817625 | © Pisa University Press 2017
Ricevuto: 03 marzo 2017 | Accettato: 03 marzo 2017 | Pubblicato: 06 marzo 2017


L'intero articolo è disponibile per gli abbonati


Riassunto

Il contenuto semplice ed allo stesso tempo innovativo del libro propone un excursus sulle origini della fisiognomica, troppo a lungo colpevolmente scambiata nell’opinione comune per ciarlataneria priva di qualsivoglia valore e peso scientifico, per arrivare alle evoluzioni ed alle applicazioni più rilevanti ed innovative della “scienza del volto” nell’ambito giudiziario nella fase investigativa e del giudizio: “Imago animi vultus, indices oculi” dicevano gli antichi, ma l’insegnamento così come rivissuto nelle pagine dell’opera in commento è tuttora assolutamente valido e convincente.



The simple content and at the same time innovative book offers an overview of the origins of physiognomy, too long culpably mistaken for common opinion quackery devoid of any scientific value and weight to get to the evolutions and the most relevant and innovative applications “science of face” in the judicial field in investigation and judgment: “Imago animi vultus, indices oculi" the ancients said, but the teaching as well as relived in the work under review pages is still absolutely valid and convincing.


Percorso di valutazione

Peer reviewed. Certificazione della qualità


L'intero articolo è disponibile per gli abbonati