articolo pubblicato | articolo in abbonamento
Sottoposto a Peer review

Rinnovazione dell'istruzione dibattimentale in appello e riqualificazione giuridica del fatto: ancora un passo avanti nell'attuazione dei principi di oralità e di immediatezza

Anna Maria Siagura

Archivio Penale
© Pisa University Press 2017
Ricevuto: 01 dicembre 2017 | Accettato: 20 dicembre 2017 | Pubblicato: 28 dicembre 2017


L'intero articolo è disponibile per gli abbonati


Riassunto

Con la pronuncia in commento la suprema Corte ritorna nuovamente sulla questione della riforma in appello della sentenza di primo grado in difetto di rinnovazione istruttoria. Tuttavia, i giudici di legittimità solo apparentemente si limitano qui a ribadire le note posizioni assunte dalla giurisprudenza comunitaria, prima, e nazionale, poi, spingendosi in realtà ben oltre, laddove precludono al giudice dell'impugnazione il ricorso a forme elusive dei diritti di difesa, che postulano ribaltamenti, giuridicamente inammissibili, di una sentenza assolutoria pronunciata in primo grado.

La vicenda, in estrema sintesi, affronta la questione di un giudizio conclusosi, dinanzi al tribunale di Nocera Inferiore, con una pronuncia di improcedibilità per intervenuta prescrizione, relativamente a una contestazione di tentata estorsione, aggravata ex art. 7 legge n. 203 del 1991, condotta riqualificata poi dal giudice, in sentenza, nei termini di violenza privata e di esercizio arbitrario delle proprie ragioni. La decisione veniva impugnata dal Procuratore della Repubblica presso l'anzidetto tribunale, dal Procuratore generale presso la Corte d'appello di Salerno e dal difensore della parte civile.

All'esito del giudizio di appello, la sentenza di proscioglimento veniva riformata, pervenendo il giudice a una pronuncia di condanna per l'originaria contestazione di tentata estorsione aggravata. Tutti gli imputati ricorrevano per cassazione. Presupposto comune delle doglianze di parte era la mancata rinnovazione dell'istruzione dibattimentale, che, in difetto peraltro di una motivazione rafforzata, aveva determinato una reformatio in pejus, sulla base di una valutazione delle prove dichiarative difforme da quella effettuata dal giudice di primo grado. La Corte di cassazione, in accoglimento dei ricorsi, annullava la sentenza impugnata con rinvio alla Corte di appello competente per un nuovo giudizio.

 

By pronouncing in commentary the Supreme Court returns again on the issue of reform in appeal of the ruling of first instance in defect of investigation renewal. However, the judges of legitimacy only apparently confine themselves here to reiterate the well-known positions assumed by the first, and national, community case-law, then, going in fact far beyond, where preclude to the Court of Appeal the use of forms The elusive rights of defence, which postulate, legally inadmissible, tipping over a assolutoria judgment pronounced in the first instance.

The affair, in extreme synthesis, addresses the question of a judgement concluded, before the court of Nocera inferior, with a pronunciation of improcessability for intervening prescription, in relation to a contestation of attempted extortion, aggravated ex art. 7 Law no 203 of 1991, conduct requalified then by the court, in judgment, in terms of private violence and arbitrary exercise of its own reasons. The decision was contested by the Prosecutor of the Republic at the Annex Tribunal, by the Attorney General at the Court of Appeal of Salerno and by the defender of the Civil party.

On the outcome of the appeal, the judgment of acquittal was reformed, and the court received a conviction for the original contestation of attempted extortion aggravated. All the defendants resorted to cassation. Common assumption of the grievances of part was the failure to renew the proceedings education, which, on the other hand of a strengthened motivation, had determined a reformative in Pejus, on the basis of an evaluation of the declarative evidence From the one carried out by the Court of First instance. The Court of Cassation, in accepting the appeals, annulled the contested judgment by referring to the appellate court responsible for a new judgment.


Percorso di valutazione

Peer reviewed. Certificazione della qualità


L'intero articolo è disponibile per gli abbonati