articolo pubblicato | articolo in abbonamento
Sottoposto a Peer review

Ripartire dai progetti ministeriali di un nuovo codice penale? Prospettive non avveniristiche di trasformazione del sistema delle sanzioni penali

Antonio Fiorella

Archivio Penale pp. 389-416
DOI 10.12871/97888674131713 | © Pisa University Press 2016
Pubblicato: 20 agosto 2014


L'intero articolo è disponibile per gli abbonati


Riassunto

L’Autore taglia trasversalmente il tema dell’esecuzione della pena, tracciandone i profili più problematici e rilevanti sia dal punto di vista dei principi che della tecnica legislativa. Toccando i recenti progetti di riforma, ipotizza i probabili sviluppi normativi che in materia possono essere formulati seguendo il percorso indicato dalla giurisprudenza della Corte Europea, che ha compendiato i diritti fondamentali del detenuto, soprattutto con la sentenza Torreggiani. Nell’analisi compiuta dall’Autore, particolare attenzione viene dedicata alle esigenze di riforma del sistema sanzionatorio, nella prospettiva di un organico e sistematico intervento del legislatore volto all’introduzione di un ventaglio di sanzioni alternative alla detenzione, finalizzate ad una concreta e piena risocializzazione del condannato.


Sommario

1. Premessa. - 2. Le riforme mancate. Le ragioni della longevità del codice Rocco. Le riforme. Declino del diritto penale? - 3. Correzione del sistema e cause dei ritardi nella generale riforma. - 4. Perché e in quali limiti punire? Gli scopi classici della pena. Vivo e morto. - 4.1 Segue: Ulteriori considerazioni sui rapporti tra retribuzione e prevenzione. - 5. Umanità e rieducatività della pena. Il “castigo” quale istanza profonda dell’agire collettivo. - 6. I nuovi rimedi: inflizione e prevenzione. - 7. Segue: La depenalizzazione in astratto e in concreto. Un recentissimo progetto di riforma e la l. 28 aprile 2014, n. 67. - 8. Le cause estintive, in particolare quelle legate all’adempimento. Le c.d. misure “svuota-carceri”. - 9. “Minaccia” e “conciliazione”, “sanzione” e “premio”. Le contraddizioni del diritto penale in trasformazione. Segue: L’esecuzione “concordata” e la risocializzazione del reo. Il ritorno alla legalità. - 10. I “disagi” del sistema. Rassegnazione al caos o reazione costruttiva? I progetti di riforma del codice penale. - 11. Segue: La “persona umana” al centro del nuovo sistema. - 12. Segue: Approfondimenti in ordine alle articolazioni dei progetti di riforma del sistema delle pene. - 13. Segue: In particolare, il sistema delle interdizioni e delle pene prescrittive. - 14. Conclusioni. - 15. Gli sviluppi della parte seconda del presente volume.

Percorso di valutazione

Peer reviewed. Certificazione della qualità


L'intero articolo è disponibile per gli abbonati