articolo pubblicato | open access
Sottoposto a Peer review

Alcune considerazioni intorno alle nuove modalità operative della sanzione detentiva

Federica De Simone

Archivio Penale
© dell'autore 2018
Ricevuto: 14 febbraio 2018 | Accettato: 19 marzo 2018 | Pubblicato: 20 marzo 2018


L’intero articolo è disponibile


Riassunto

L’introduzione dei nuovi istituti del carcere aperto e della sorveglianza dinamica potrebbe dare un volto nuovo alla sanzione detentiva, spingendosi oltre il disatteso dettato della legge di riforma dell’ordinamento penitenziario. Un’efficace implementazione delle innovative modalità, infatti, porta a coniugare sicurezza e trattamento, realizzando così la progressione della pena in cui la prevalenza dell’aspetto custodiale cede gradualmente il passo all’aspetto trattamentale.

 

The introduction of “Open Prison” and “Dynamic Surveillance” could give a new face to custodial sanctions. It goes beyond the disregarded law reforming the prison system. An effective implementation of the innovative methods leads to combine safety and treatment, achieving a punishment progression in which the prevalence of the custodial aspect gradually gives way to the treatment aspect.


Percorso di valutazione

Peer reviewed. Certificazione della qualità


L’intero articolo è disponibile