articolo pubblicato | articolo in abbonamento
Sottoposto a Peer review

Concorso di persone e responsabilità dell’ente. Vuoti normativi, incertezze giurisprudenziali e prospettive di riforma

Daniele Piva

Archivio Penale pp. 131-164
DOI 10.12871/97888674166088 | © Pisa University Press 2016
Pubblicato: 01 maggio 2016


L'intero articolo è disponibile per gli abbonati


Riassunto

L’Autore esamina l’istituto del concorso di persone nella particolare chiave della responsabilità dell’ente. Lo scritto si apre con l’individuazione dei due piani di interferenza tra concorso di persone e responsabilità dell’ente. Il primo: l’oggetto della responsabilità, stabilendo se quest’ultimo sia chiamato a rispondere del medesimo illecito commesso dalla persona fisica nell’ambito di una fattispecie a concorso necessario oppure di un illecito autonomo che non si identifica col reato-presupposto, ma semmai lo comprende. Il secondo riguarda le ipotesi di reato-presupposto commesso da più persone fisiche in concorso tra di loro, rispetto alle quali occorre valutare la funzionalità dei criteri d’imputazione della responsabilità e quelli di determinazione/commisurazione delle sanzioni di cui al d.lgs. 8 giugno 2001, n. 231. La parte centrale dello scritto è dedicata alla critica circa il vuoto normativo in tema di concorso e responsabilità degli enti. La conclusione, invece, è incentrata verso una auspicabile prospettiva di riforma.


Percorso di valutazione

Peer reviewed. Certificazione della qualità


L'intero articolo è disponibile per gli abbonati