articolo pubblicato | articolo in abbonamento
Sottoposto a Peer review

Dall’“azione penale apparente” al processo della verità apparente

Cristiana Valentini

Archivio Penale pp. 687-705
DOI 10.12871/97888674176985 | © Pisa University Press 2016
Pubblicato: 20 dicembre 2016


L'intero articolo è disponibile per gli abbonati


Riassunto

Lo scritto esamina in maniera critica l’attuate panorama processuale. L’attenzione è incentrata su alcuni pilastri del processo: le indagini preliminari, ritenute spesso superficiali ed emblema di un accertamento di spessore scarso, atto così a determinare una “verità apparente”; si procede poi con l’attenzione rivolta al contraddittorio che dovrebbe essere la sede del controllo e della verifica di ciò che avviene in indagine preliminare, ma sempre più spesso diventa sede di controllo meramente cartolare. La conclusione è rivolta all’esigenza di una vera riforma strutturale del processo, che non è più sede di garanzia e controllo.


Sommario

1. Premessa e ipotesi. - 2. Le indagini preliminari. - 3. I luoghi del contraddittorio. - 4. Il controllo apparente. - 5. Deduzioni.

Percorso di valutazione

Peer reviewed. Certificazione della qualità


L'intero articolo è disponibile per gli abbonati