articolo pubblicato | open access
Sottoposto a Peer review

Diritto di difesa e appello cautelare Conferme e smentite da Piazza Cavour

Alessandra Testaguzza

Archivio Penale
© dell'autore 2018
Ricevuto: 22 agosto 2018 | Accettato: 28 agosto 2018 | Pubblicato: 31 agosto 2018


L’intero articolo è disponibile


Riassunto

Il diritto di difesa e le sue pratiche modalità di esercizio continuano ad essere al centro delle riflessioni della giurisprudenza cassazionista in materia cautelare, dove spesso esigenze di celerità e incompletezza del materiale probatorio acquisito tendono a ridimensionare anche le più scontate guarentigie costituzionali.

Nel caso in esame, la Corte ha ritenuto che a fronte di un appello cautelare avanzato dalla parte pubblica avverso il rigetto della richiesta di applicazione di una misura custodiale, spetti alla difesa un “contraddittorio anticipato” ed effettivo per contestare l’esistenza dei presupposti legittimanti l’adozione del provvedimento restrittivo. Pertanto laddove quest’ultimo risulti fondato sui contenuti di conversazioni intercettate, all’indagato sarà consentito chiedere l’accesso ai relativi file audio per valutarne la reale portata purchè (e non poteva essere altrimenti) l’istanza venga presentata in tempo utile, cioè prima della celebrazione dell’udienza camerale.

Riflessioni, quelle del collegio, che improntate a canoni di equità e buona fede, si insinuano in una corrente giurisprudenziale inaugurata già da tempo e costantemente rinnovata negli anni.

 

The right of defense and its practical methods of exercise continue to be at the center of the reflections of the jurisprudence on precautionary matters, where often needs of swiftness and incompleteness of the acquired probative material tend to reduce even the most obvious constitutional guarantees.

In the case under examination, the Court held that, in the face of a precautionary appeal brought by the public side against the rejection of the request for the application of a custodial measure, the defense is entitled to an "early and effective contradiction" to contest the existence of the legitimating assumptions for the adoption of the restraining order. Therefore, where the measure is based on the contents of wiretapping conversations, the defendant will be allowed to request access to the relevant audio files to assess their real capacity provided that (and could not be otherwise) the application is presented in good time, i.e. before of the celebration of the Chamber's hearing. Reflections, those of the college, which are based on the principles of fairness and good faith, and that are insinuated in a current jurisprudential inaugurated for some time and constantly renewed over the years.


Percorso di valutazione

Peer reviewed. Certificazione della qualità


L’intero articolo è disponibile