Pubblicato in: Dall'Europa

F. Romoli, Presentata richiesta per avviare indagini su crimini contro l'umanità e crimini di guerra commessi in Afghanistan

La Procuratrice Fatou Bensouda della Corte Penale Internazionale ha presentato nella giornata di ieri, 20 novembre 2017, richiesta di autorizzazione alle indagini sulla situazione in Afghanistan ai sensi dell’art. 15, par. 3, dello Statuto di Roma. La decisione, già preannunciata un paio di settimane fa, giunge al termine di dieci anni di preliminary examination sul conflitto in Afghanistan. Oggetto delle indagini sarebbero crimini contro l’umanità e crimini di guerra perpetrati non solo dalla c.d. “insorgenza” (Talebani e gruppi affiliati), ma anche dalle forze armate, di sicurezza e di intelligence afghane e statunitensi (tra cui la CIA, in “secret detention facilities” situate sia in territorio afghano che in Polonia, Romania e Lituania).

F.R.

CPI