articolo pubblicato | open access
Sottoposto a Peer review

Il bene giuridico offeso dalla resistenza a pubblico ufficiale

Ludovico Bin

Archivio Penale
© dell'autore 2019
Ricevuto: 20 febbraio 2019 | Accettato: 27 febbraio 2019 | Pubblicato: 28 febbraio 2019


L’intero articolo è disponibile


Riassunto

Il lavoro esamina la decisione con cui le Sezioni unite hanno stabilito, in merito alla resistenza a Pubblico Ufficiale (art. 337 c.p.), che tale reato si moltiplica – pur a fronte di una sola azione – al moltiplicarsi dei Pubblici Ufficiali coinvolti. Dopo aver analizzato criticamente l’individuazione che la Corte compie del bene giuridico protetto dall’art. 337 c.p. – punto nevralgico del problema – sarà proposta una soluzione alternativa, anche attraverso il confronto con la figura del reato complesso in senso lato.

 

The paper examines the decision that led the Sezioni unite to establish that the offence of resistance against a Public Officer multiplies according to the number of Officers offended, even if consisting of a single conduct. After a critical analysis of the reconstruction carried out by the Court with regard to the interest protected by art. 337 c.p. – which represents a crucial issue on the matter – an alternative solution, benefiting also of arguments deriving from art. 84, will be outlined.


Percorso di valutazione

Peer reviewed. Certificazione della qualità


L’intero articolo è disponibile