articolo pubblicato | open access
Sottoposto a Peer review

Il caso Sea Watch 3 e il gioco delle tre carte: una decisione che non si condivide (proprio perché la si comprende)*

Rossella Fonti - Vico Valentini

Archivio Penale
© dell'autore 2020
Ricevuto: 22 aprile 2020 | Accettato: 27 aprile 2020 | Pubblicato: 28 aprile 2020


L’intero articolo è disponibile


Riassunto

Il contributo evidenzia le criticità logico-argomentative, sostanziali e processuali che costellano la recente sentenza della Suprema Corte sul ‘caso Rackete’, segnalando la pericolosa permeabilità dell’ermeneutica penale di settore ad istanze politico-ideologiche e di giustizia materiale. 


The Sea Watch 3 case and the three-card game: a decision that is not shared (precisely because it is understood)


The paper criticizes the judgment of the Supreme Court on ‘Rackete case’ from both a procedural and a substantive point of view, pointing out the criminal-case-law permeability to ethical and political issues. 


Percorso di valutazione

Peer reviewed. Certificazione della qualità


L’intero articolo è disponibile