articolo pubblicato | open access
Sottoposto a Peer review

Il contributo del settore finanziario alla lotta contro il finanziamento del terrorismo internazionale

Eugenio Maria Mastropaolo

Archivio Penale
© dell'autore 2018
Ricevuto: 25 gennaio 2018 | Accettato: 02 febbraio 2018 | Pubblicato: 08 febbraio 2018


L’intero articolo è disponibile


Riassunto

L’articolo affronta il tema del contributo del settore finanziario alla lotta contro il finanziamento del terrorismo internazionale inquadrando la nozione di terrorismo. Il terrorismo si è evoluto da una dimensione nazionale ad una dimensione internazionale e conseguentemente lo stesso ha perso una connotazione esclusivamente territoriale. Conseguentemente anche i meccanismi di contrasto, tra i quali sono da annoverare quelli dedicati alla lotta contro il suo finanziamento, si sono evoluti.

L’articolo inoltre individua i principi ai quali la legislazione nazionale si ispira e la nozione di finanziamento del terrorismo, illustrando le fattispecie concrete che possono manifestarsi, quali operatori del settore finanziario e quali attività finanziarie possono essere interessate.

Vengono infine esposti in maniera critica gli elementi che dovrebbero differenziare l’approccio degli operatori finanziari al fenomeno del finanziamento del terrorismo rispetto a quello adottato per la prevenzione ed il contrasto del riciclaggio proveniente da attività criminose.

 

The article subject is on the contribution of the financial sector in fighting international terrorism financing, starting from the terrorism definition. Terrorism evolved from a national dimension to an international dimension and consequently lost any connection to a specific territory. Consequently also fighting measures, among which are comprised the ones dedicated to contrast terrorism financing, evolved.

In addition the article points out principles to which the national legislation is inspired and the notion of terrorism financing, describing some terrorism schemes, the involvement of financial intermediaries and their potentially impacted activities.

Finally, the article critically exposes element which shall be considered by financial intermediaries in order to diversify their approach to terrorism financing from anti-money laundering.


Percorso di valutazione

Peer reviewed. Certificazione della qualità


L’intero articolo è disponibile