articolo pubblicato | open access
Sottoposto a Peer review

Il “doppio binario” penitenziario*

Carlo Fiorio

Archivio Penale
© dell'autore 2018
Ricevuto: 14 marzo 2018 | Accettato: 23 marzo 2018 | Pubblicato: 23 aprile 2018


L’intero articolo è disponibile


Sommario

Sommario: 1. L’(in)sicurezza penitenziaria. – 2. L’evoluzione dell’art. 4-bis ord. penit. – 3. La collaborazione quale succedaneo della rieducazione. – 4. L’attuale fisionomia normativa. – 5. I destinatari della normativa restrittiva. – 6. L’ambito oggettivo di operatività della norma. – 7. Le ricadute sul quotidiano carcerario: le limitazioni poste dalle altre fonti normative. – 8. Le cadenze procedimentali: la collaborazione. – 9. Gli organi del procedimento: i comitati provinciali per l’ordine e la sicurezza pubblica ed il questore. – 10. Il veto del magistrato antimafia. – 11. La procedura prevista per gli autori di reati a sfondo sessuale. – 12. Lo “scioglimento” del cumulo. – 13. L’art. 41-bis ord. penit.: generalità. – 14. Contenuti e destinatari del regime carcerario differenziato. – 15. I “danni collaterali” da delegificazione. – 16. Il procedimento applicativo ed il regime delle proroghe. – 17. Il sistema dei controlli. – 18. Prospettive de iure condendo.


Percorso di valutazione

Peer reviewed. Certificazione della qualità


L’intero articolo è disponibile