articolo pubblicato | articolo in abbonamento
Sottoposto a Peer review

In ricordo di Giovanni Conso

Alfredo Gaito

Archivio Penale pp. 371-372
DOI 10.12871/97888674157791 | © Pisa University Press 2016
Pubblicato: 30 agosto 2015


L'intero articolo è disponibile per gli abbonati


Riassunto

A 93 anni, in una estate calda, ci ha lasciati Giovanni Conso. Non soltanto un professore di rango, ma un vero Maestro (meglio: il mio Maestro) come non se ne vedono più da troppo tempo. Asciutto, essenziale nel pensiero, preciso fino alla pignoleria, mi ha insegnato rigore e coerenza, cioè l’opposto dell’atteggiamento oggi più diffuso. Se sono l’incoerenza ed il pressappochismo a caratterizzare, purtroppo, la nostra epoca, la dottrina più sensibile formatasi alla Scuola del Maestro ha l’obbligo di farsi carico di una opera di sensibilizzazione volta finalmente ad arginare il riproporsi all’infinito di una produzione normativa frutto di una mentalità chiusa.


Percorso di valutazione

Peer reviewed. Certificazione della qualità


L'intero articolo è disponibile per gli abbonati