articolo pubblicato | open access
Sottoposto a Peer review

Intercettazioni: spirito autoritario, propaganda e norme inutili

Adolfo Scalfati

Archivio Penale
© dell'autore 2020
Ricevuto: 03 gennaio 2020 | Accettato: 06 gennaio 2020 | Pubblicato: 07 gennaio 2020


L’intero articolo è disponibile


Riassunto

Sulla scia dei precedenti, il decreto-legge n. 161 del 2019 è un monumento di demagogia legislativo-giudiziaria; sarebbe stato meglio lasciare le cose com’erano prima del 2017. Adesso, in nome della privacy, il magistrato d’accusa cresce a dismisura; egli gestisce l’archivio informatico dei flussi stabilendo come e quando giudice e imputato possono accedervi: pura asimmetria dei ruoli.


Wiretapping: authoritarian spirit, propaganda and unnecessary rules


The decreto-legge n. 161/2019 is a monument of demagogy. The prosecutor is growing dramatically; he determines whether the accused and the judge can access the computer archive of wiretapping. The asymmetry of the roles emerges.


Percorso di valutazione

Peer reviewed. Certificazione della qualità


L’intero articolo è disponibile