articolo pubblicato | open access
Sottoposto a Peer review

Interpretazione, creazione e analogia in materia penale: spunti di riflessione a partire dal caso Contrada

Piergiorgio Gualtieri

Archivio Penale
© dell'autore 2018
Ricevuto: 19 gennaio 2018 | Accettato: 27 gennaio 2018 | Pubblicato: 30 gennaio 2018


L’intero articolo è disponibile


Riassunto

Il caso Contrada offre lo spunto per riflettere sulla natura giuridica dell’art. 110 c.p. L’identità strutturale con l’art. 12 disp. prel., in un paradigma metodologico orientato alle conseguenze, impone all’interprete di qualificare l’art. 110 c.p. alla stregua di una norma generale inclusiva.

Se il diritto assume i tratti di un linguaggio costitutivo del proprio oggetto, ogniqualvolta si pervenga ad una estensione del tipo di disciplina applicabile secondo il metodo della combinazione di norme e relativa scissione nelle c.d. norme generali di analogia, ne consegue la necessità di ascrivere all’art. 110 c.p. il significato di genuina regola analogica.

 

The case Contrada offers the inspiration to reflect on the legal nature of art. 110 c.p. The structural identity with art. 12 disp. prel., in a methodological paradigm oriented to the consequences, requires to qualify art. 110 c.p. as a general inclusive rule. 

If the law assumes the traits of a constitutive language of its object, whenever an extension of the type of discipline applicable according to the method combination of norms and their splitting in so called general rules of analogy, it follows from the need to refer to art. 110 c.p. the meaning of a genuine analogical norm.


Percorso di valutazione

Peer reviewed. Certificazione della qualità


L’intero articolo è disponibile