articolo pubblicato | open access
Sottoposto a Peer review

Le recenti ipotesi di condotte riparatorie post delictum: verso un progressivo ripensamento della giustizia criminale in chiave riparativa?

Laura Spadano

Archivio Penale
© dell'autore 2020
Ricevuto: 19 febbraio 2020 | Accettato: 05 marzo 2020 | Pubblicato: 06 marzo 2020


L’intero articolo è disponibile


Riassunto

Nel presente lavoro si presterà attenzione ad alcune ipotesi-guida di estinzione del reato per condotte riparatorie.  In particolare, si analizzerà la disciplina dei recenti meccanismi estintivi che sembrano porsi come modalità alternative di risposta al reato. Saranno oggetto della presente trattazione sia l’istituto della sospensione del procedimento con messa alla prova per adulti nel quale, come si vedrà, alle condotte riparatorie post-delictumè riconosciuto un ruolo di particolare rilievo; sia la nuova causa di estinzione del reato, contemplata dall’art. 162terc.p. L’obiettivo del presente lavoro è quello di dimostrare che tali previsioni, ad onta del nomen iuris, non possono considerarsi effettivamente rispondenti a quelle che sono le pure logiche della restorative justice. Tali ipotesi riparative, infatti, continuano a «por(si ) non già come il superamento della penalità tradizionale, bensì come la sua drammatica conferma».


The Recent hypotheses of post delictum restorative conduct: towards a progressive rethinking of criminal justice in a restorative key?


In this work attention will be paid to some hypotheses-guide of extinction of the crime for restorative conduct. In particular, we will analyze the discipline of recent extinguishing mechanisms that seem to act as alternative ways of responding to the crime. Both the institution of the suspension of the proceedings with probation for adults in which, as will be seen, post-delictum restorative conduct is recognized as having a particularly important role, and the new cause of extinction of the crime, contemplated by art. 162 ter criminal code, will be the subject of this discussion. The aim of this work is to demonstrate that these provisions, in spite of the nomen iuris, cannot be considered effectively responsive to what are the pure logics of the restorative justice. These restorative hypotheses, in fact, continue to «pose not as the overcoming of the traditional penalty, but rather as its dramatic confirmation».

 



Percorso di valutazione

Peer reviewed. Certificazione della qualità


L’intero articolo è disponibile