Pubblicato in: Giurisprudenza di legittimità

Rinnovazione istruttoria/Processo militare - Cass., Sez. I, 8 giugno 2015 (ud. 3 marzo 2015), Mandarino

 17 giugno 2015

cassazione1-640x640.jpg

Fonte immagine. www.fontenews.it


La Suprema Corte ha ribadito che: nell'ipotesi di reformatio in peius della sentenza di assoluzione - il giudice d'appello deve rinnovare l'istruzione dibattimentale per escutere, nel contraddittorio con l'imputato, le prove orali, aventi carattere di decisività, di cui avverta la necessità di valutare diversamente l'attendibilità rispetto a quanto ritenuto dal giudice di primo grado. La relativa violazione di diritto è rilevabile anche d'ufficio in sede di giudizio di legittimità, posto che le decisioni della Corte EDU, quando evidenziano una situazione di oggettivo contrasto della normativa interna con la Convenzione europea, assumono rilevanza anche nei processi diversi da quello nell'ambito del quale sono state pronunciate .