articolo pubblicato | open access
Sottoposto a Peer review

Sistema sanzionatorio e infermità psichica. I nodi delle questioni presenti tra riforme parziali effettuate e riforme generali mancate

Marco Pelissero

Archivio Penale
© dell'autore 2019
Ricevuto: 25 settembre 2019 | Accettato: 30 settembre 2019 | Pubblicato: 02 ottobre 2019


L’intero articolo è disponibile


Riassunto

La riforma dell’ordinamento penitenziario approvata nel 2018 ha trascurato la disciplina dell’assistenza psichiatrica in carcere e non ha dato attuazione alla riforma delle misure di sicurezza personali. Tale esito, da un lato, comporta l’arretramento della disciplina relativa all’assistenza psichiatrica, dall’altro denota, ancora una volta, l’incapacità di affrontare in modo organico la riforma del sistema sanzionatorio penale.  


Personal security measures, prison, psychiatric care, sanity care


The reform of the penitentiary system approved in 2018 neglected the discipline of psychiatric care in prison and did not implement the reform of personal security measures security measures. This outcome, on the one hand, involves the withdrawal of the discipline relating to psychiatric care, on the other hand it once again denotes the inability to deal organically with the reform of the criminal sanction system.


Percorso di valutazione

Peer reviewed. Certificazione della qualità


L’intero articolo è disponibile