Pubblicato in: Osservatorio sulla responsabilità penale degli enti

L’ente tra sanzione e rieducazione. Una prospettiva comparata, di S. Visconti

Enti

Nel presente contributo, ci si interroga sulla possibilità di applicare la sospensione del procedimento con messa alla prova agli enti, anche alla luce della recente introduzione di forme di pretrial diversion nel Regno Unito.
Dapprima, si prendono in considerazione i deferred prosecution agreements, in particolare nella ver-sione d’oltremanica, dove, inter alia, si è deciso di riservare un ruolo più importante al controllo giudi-ziale.
Volto lo sguardo agli istituti di matrice premiale e rieducativa nell’ambito del d.lgs. 231/2001 e ad alcune problematiche connesse allo stesso, si prende poi in considerazione la probation. In questo quadro, si ipotizza l’estensione della messa alla prova agli enti e – dato conto dei recenti arresti giurisprudenziali sul punto – si opera un tentativo di delineare alcuni tratti della disciplina in prospettiva de iure condendo.
La messa alla prova potrebbe rappresentare infatti un valido strumento, in particolare in quanto legata alla ratio rieducativa che permea l’universo 231 e foriera di un possibile processo di riconduzione dell’ente nella sfera della legalità.

Companies between sanction and rehabilitation. A comparative perspective
In this paper, we shall reflect on the possibility to apply probation to companies, also in light of the re-cent introduction of forms of pretrial diversion in the United Kingdom.
First of all, we take into consideration deferred prosecution agreements, with particular reference to the British version, where, inter alia, it has been decided to assign a more important role to the judicial con-trol.
Looking at the legal arrangements that have a rewarding and rehabilitative function in the context of Legislative Decree 231/2001 and bearing in mind some issues connected with the latter, we then take into account probation. In this framework, we suggest the possible application of probation to compa-nies and – aware of the case law on this matter – we make an attempt to outline some features of the discipline in a reformation perspective.
Probation could in fact represent a valid tool, especially for the connection to the re-educative function of the Legislative Decree 231/2001 and for the possibility to lead back the company within the law.