Pubblicato in: Giurisprudenza europea

MAE - Corte EDU, Sez. V, 25 marzo 2021, Bivolaru e Moldova c. Francia

Corte edu

L’attuazione del mandato di arresto europeo è contraria all’art. 3 CEDU e non rispetta il principio di protezione equivalente se le autorità dell’esecuzione, sufficientemente informate sull’esistenza di un rischio reale e concreto, non accertano che la consegna del soggetto condannato non esponga lo stesso a trattamenti inumani e degradanti.
Questo rafforza ancor di più la tesi dello ius commune europeo e in futuro potrebbe condizionare molto la disciplina del MAE.